• Cultura
  • mercoledì 11 settembre 2019

È morto il cantante Daniel Johnston, aveva 58 anni

È morto a 58 anni il cantante statunitense Daniel Johnston. A riportare per primo la notizia è stato l’Austin Chronicle, a cui è stata confermata dall’ex manager del cantante, Jeff Tartakov. La notizia è stata successivamente confermata anche dal fratello del cantante a NPR. Johnston viveva a Austin da diversi anni e sarebbe morto per un attacco cardiaco.

Johnston aveva iniziato la sua carriera negli anni Ottanta, realizzando dischi autoprodotti che avevano ottenuto una certa fama tra gli addetti ai lavori: diversi cantanti famosi avevano realizzato cover di alcune delle sue canzoni più famose, come Tom Waits con “King Kong” e Beck con “True love will find you in the end”. I dischi di Johnston erano particolarmente apprezzati anche da Kurt Cobain, leader dei Nirvana, che agli MTV Awards del 1992 si presentò sul palco indossando una t-shirt con stampata la copertina di Hi, How Are You, disco di Johnston del 1983. Per tutta la sua carriera Johnston dovette combattere con la schizofrenia di cui soffriva, un tema che si rifletteva anche nei testi di molte delle sue canzoni, e a cui fu dedicato un documentario del 2005 dal titolo The Devil and Daniel Johnston.

(Jana Birchum/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.