• Cultura
  • mercoledì 11 settembre 2019

Apple TV+ arriverà il prossimo 1 novembre in 100 paesi, Italia compresa

Apple TV+, la nuova piattaforma di contenuti in streaming di Apple, arriverà il primo novembre in 100 paesi, compresa l’Italia. Apple TV+ costerà 4,99 euro al mese e si potrà vedere tramite l’app Apple TV, che sarà disponibile su tutti i dispositivi Apple (iPhone, iPad, Apple TV 4K, Apple TV HD, Apple TV di terza generazione, iPod touch e Mac). Per abbonarsi a Apple TV+ bisogna installare i sistemi operativi iOS 12.3 o successivo, tvOS 12.3 o successivo e macOS Catalina. Si potrà utilizzare anche da browser accedendo al sito tv.apple.com da Safari, Chrome e Firefox, e su alcune smart tv Samsung. In futuro l’app di Apple TV sarà disponibile anche sulle piattaforme Amazon Fire TV, LG, Roku, Sony e VIZIO. Apple TV+ sarà disponibile in prova gratuita per 7 giorni, mentre chi acquista un nuovo prodotto Apple a partire dal 10 settembre avrà diritto a un anno gratuito del servizio. L’offerta sarà applicata sia ai prodotti nuovi che a quelli ricondizionati.

Al momento del lancio Apple TV+ avrà nel suo catalogo See, una serie fantascientifica con protagonista Jason Momoa, The Morning Show, serie con Jennifer Aniston, Reese Witherspoon e Steve Carell che racconta il dietro le quinte di un programma televisivo americano del mattino, Dickinson, una serie sulla vita di Emily Dickinson, For All Mankind, una serie che immagina cosa sarebbe successo se la corsa allo spazio non fosse mai finita, e le serie per bambini e ragazzi Helpsters, Snoopy nello spazio e Ghostwriter. Ci saranno anche il documentario La madre degli elefanti e un programma della presentatrice statunitense Oprah Winfrey.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.