• Sport
  • mercoledì 11 Settembre 2019

Il giocatore di football americano Antonio Brown è stato accusato di stupro

Il giocatore di football americano Antonio Brown è stato accusato di stupro da una donna che aveva lavorato con lui come preparatrice atletica. Brown gioca come wide receiver ed è uno dei giocatori più famosi della National Football League. In estate è stato al centro di uno dei casi più discussi della lega, dopo essersi fatto licenziare intenzionalmente dagli Oakland Raiders senza giocare nemmeno una partita. Da pochi giorni è sotto contratto con i New England Patriots, vincitori dell’ultimo Super Bowl e favoriti anche in questa stagione.

Secondo l’accusa, Brown avrebbe violentato la donna, di nome Britney Taylor, in tre occasioni: due nel 2017 e una nel 2018. Taylor, che ha sporto denuncia martedì, aveva conosciuto Brown quando entrambi frequentavano la Central Michigan University. Dopo anni senza essersi più frequentati sarebbe stata ricontattata dal giocatore nel 2017 per lavorare con lui come preparatrice atletica. «In quanto vittima di stupro di Antonio Brown, decidere di parlare è stata una decisione incredibilmente difficile», ha detto Taylor in una nota. «Ho trovato la forza nella mia fede, nella mia famiglia e nei racconti di altre vittime di stupri». I legali di Brown hanno respinto tutte le accuse, sostenendo che la relazione tra il loro assistito e Taylor fosse consensuale. Contestualmente, la NFL ha aperto una sua inchiesta sul caso.

(Christian Petersen/Getty Images)