• blog
  • giovedì 5 settembre 2019

Vediamoci a Faenza, l’ultimo sabato d’estate

Cos'è TALK, la giornata di incontri che il Post ha pensato per i suoi lettori, non lettori, amici e ospiti, in mezzo alla Romagna

Sabato 21 settembre a Faenza si terrà la prima tappa di TALK, una giornata di incontri, dibattiti e presentazioni creata dal Post intorno agli argomenti di cui si occupa, di cui è curioso e alle cose che succedono: con interventi della redazione del Post e dei suoi collaboratori, ma anche di ospiti esterni che hanno cose da raccontare e insegnare.

L’idea di TALK è nata da una serie di idee: la voglia di vedersi offline con lettori e non lettori del Post; la domanda di incontri, conversazioni, lezioni, che abbiamo tutti in questi tempi confusi; il desiderio di contribuire alla costruzione di occasioni di discussione e comprensione delle cose anche nei luoghi d’Italia diversi dalle grandi città, dove le curiosità sono vivaci e le richieste maggiori; la volontà di aggregare ospiti e competenze che negli anni si sono radunate intorno o vicino al Post.

Queste cose si sono subito incontrate con la disponibilità e la curiosità dell’amministrazione comunale e di una serie di enti e aziende a Faenza, città ideale per molte ragioni come prima sede di questo esperimento (che ha già richieste e volontà di essere replicato). E in un tempo molto breve, grazie al loro sostegno e ad altre collaborazioni (l’agenzia WAP, la società Faventia Sales che ospita nel suo bel complesso la giornata) abbiamo costruito un programma ricco e vario, che potete trovare qui. Ci sono persone del Post, amici del Post, persone ammirate dal Post, persone esperte di temi importanti e interessanti. Ci sono cose serie e cose facete. E l’ospitalità romagnola, di cui avrete sentito parlare.

Gli incontri sono tutti gratuiti, salvo lo spettacolo serale di Michele Serra: i biglietti si acquistano solo online, con sconto del 50% per gli abbonati al Post (fino a esaurimento posti, come si dice), che hanno anche posti in prima fila gli altri incontri. Poi, se anche voialtri volete dare una mano, abbonatevi. Ma ci vedremo tutti con piacere: sabato 21 settembre.

TAG: ,

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.