• Italia
  • martedì 3 settembre 2019

La nave Mare Jonio è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza

La nave Mare Jonio, attiva nel salvataggio di migranti nel Mediterraneo centrale e operata dal progetto umanitario Mediterranea, è stata sottoposta a sequestro da parte della Guardia di Finanza, scrivono i giornali citando fonti del ministero dell’Interno. La nave, che ieri aveva trasferito 31 migranti a bordo di un’imbarcazione della Guardia Costiera, si trova al momento ormeggiata al largo di Lampedusa. Alessandra Sciurba, portavoce di Mediterranea, ha confermato il sequestro parlando all’agenzia Adnkronos, definendolo «surreale».

Sciurba ha spiegato: «Ci è stato consegnato nella notte il provvedimento di sequestro amministrativo e una multa di 300mila euro per avere violato il decreto sicurezza. È un conflitto istituzionale: siamo entrati dopo l’autorizzazione della Guardia Costiera, dopo avere avviato le pratiche di sbarco. L’approdo doveva essere stamattina ma per la concomitanza dell’arrivo del traghetto ci hanno detto di potere attraccare solo alle 10. Invece poco dopo, a mezzanotte, ci è stato consegnato il provvedimento e hanno preso l’armatore e il comandante e li hanno portati in caserma per la verbalizzazione».

(Johannes Filous/dpa)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.