• Sport
  • sabato 31 agosto 2019

Tyler Skaggs, giocatore di baseball dei Los Angeles Angels, è morto per overdose accidentale di oppioidi e alcol

Secondo il rapporto dell’autopsia effettuata sul corpo di Tyler Skaggs, il giocatore di baseball dei Los Angeles Angels trovato morto lo scorso 2 luglio nella sua stanza di albergo a Dallas, dove si trovava in trasferta con la squadra, il lanciatore californiano è morto per overdose accidentale di oppioidi e alcol. Come cause ufficiali della sua morte erano state indicate in precedenza una generica intossicazione da sostanze unita all’aspirazione di contenuti gastrici. I risultati dell’autopsia condotta dal medico legale di Tarrant County hanno rilevato tracce di fentanyl e ossicodone, le due sostanze che avrebbero quindi causato l’intossicazione e il successivo soffocamento con il vomito. La famiglia di Skaggs — morto a 27 anni — ha chiesto che vengano condotte ulteriori indagini.

(Tom Pennington/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.