• Mondo
  • martedì 20 Agosto 2019

Julius Ayuk Tabe, uno dei leader dei separatisti anglofoni del Camerun, è stato condannato all’ergastolo

Julius Ayuk Tabe, uno dei leader dei separatisti anglofoni del Camerun, è stato condannato all’ergastolo. Tabe, arrestato nel 2018 in Nigeria, era il capo dell’Ambazonia Governing Council, un movimento che chiede l’indipendenza dal Camerun di una regione nel sud-ovest in cui si parla inglese e non francese. Dei 22 milioni di abitanti del Camerun, il 20 per cento parla in inglese come lingua principale e vive nella regione del Nord Ovest (la cui città principale è Bamenda) e nella regione del Sud Ovest (la cui città principale è Buea), che sono vicine al confine con la Nigeria. Nel resto del paese la popolazione parla principalmente il francese: i camerunesi anglofoni si sentono da anni una minoranza discriminata.

(AFP/Getty Images)