• Sport
  • martedì 20 agosto 2019

Il tennista sudcoreano Duckhee Lee è diventato il primo sordo a vincere una partita in un torneo ATP

Duckhee Lee, sudcoreano di 21 anni, è diventato il primo tennista sordo a vincere una partita in un torneo ATP, l’associazione mondiale che riunisce i tennisti maschi professionisti. Lee ha battuto in due set –  7-6 (4), 6-1 – il tennista svizzero Henri Laaksonen in una partita del primo turno dell’Open di Winston-Salem, nella North Carolina. Nel prossimo incontro giocherà contro il polacco Hubert Hurkacz. Lee ha detto di non voler essere identificato solo come atleta sordo, ma che spera che il suo risultato – e quelli che si aspetta di ottenere in futuro – siano di aiuto per altri. Nel tennis, molti giocatori chiedono spesso silenzio al pubblico, perché ritengono determinante poter sentire il rumore della pallina colpita dall’avversario e capire, anche in base al rumore, il modo con cui è stata colpita.

(Cameron Spencer/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.