(AP Photo/Lee Jin-man)
  • Mondo
  • venerdì 16 agosto 2019

La Corea del Nord ha lanciato altri due missili

Non si sa ancora che armi siano: è il sesto test missilistico compiuto dal governo nordcoreano nell'ultimo mese

(AP Photo/Lee Jin-man)

Venerdì la Corea del Nord ha lanciato due missili al largo della sua costa orientale, ha detto la Corea del Sud. I due missili, di cui non si hanno informazioni specifiche, sono stati lanciati da Tongchon, nel sud est del paese: hanno volato per circa 230 chilometri raggiungendo un’altitudine di 30 chilometri, ha detto il governo sudcoreano. Per la Corea del Nord è il sesto test missilistico di questo tipo compiuto nell’ultimo mese.

I nuovi test missilistici nordcoreani sono iniziati dopo che il presidente statunitense Donald Trump e il dittatore nordcoreano Kim Jong-un si erano accordati per incontrarsi a giugno in modo da ricominciare i negoziati sulla cosiddetta “denuclearizzazione” della penisola coreana e su una eventuale sospensione delle sanzioni contro la Corea del Nord.

L’ultimo test è stato seguito dalla diffusione di un comunicato da parte della Corea del Nord che ha risposto a un discorso di giovedì del presidente sudcoreano Moon Jae-in. Moon aveva parlato in occasione dell’anniversario della liberazione della penisola coreana dall’occupazione giapponese e aveva promesso di lavorare per ottenere la riunificazione delle due Coree entro il 2045. Aveva inoltre sottolineato come i negoziati tra il governo nordcoreano e quello sudcoreano fossero da tempo in una situazione di stallo. La Corea del Nord ha risposto che lo stallo nei negoziati è stato provocato dalla decisione della Corea del Sud di continuare le esercitazioni militari congiunte con gli Stati Uniti, una cosa che non piace per niente ai nordcoreani e che è stato oggetto dei colloqui recenti avvenuti tra tutte le parti in causa. Per questa ragione ha annunciato di considerare cancellati tutti i negoziati in corso con la Corea del Sud.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.