• Mondo
  • martedì 13 agosto 2019

Anche oggi è in corso una manifestazione all’aeroporto di Hong Kong, ma i voli sono ripresi

Anche oggi a Hong Kong centinaia di manifestanti a favore della democrazia e contro il governo locale e la polizia stanno protestando all’aeroporto internazionale, dove lunedì tutti i voli in partenza erano stati cancellati a causa delle proteste. Ci sono ancora dei ritardi sui voli per via delle cancellazioni delle partenze di ieri, ma per adesso non sono stati cancellati voli in programma per oggi. Questa mattina in una conferenza stampa la governatrice di Hong Kong Carrie Lam ha chiesto ai manifestanti di non spingere la città, che fa parte della Cina ma ha una sua autonomia, in «un abisso» e ha detto che le violenze durante le proteste potrebbero spingere Hong Kong «in un cammino di non ritorno».

Molti manifestanti stanno protestando indossando una benda su un occhio perché durante gli scontri con la polizia nelle manifestazioni di domenica una donna è stata colpita a un occhio e potrebbe perderlo. Almeno 40 persone sono state assistite in ospedale a causa degli scontri e per questo oggi alcuni medici del Queen Elizabeth Hospital hanno organizzato una propria protesta contro le violenze della polizia.

Manifestanti all'aeroporto di Hong Kong, il 13 agosto 2019 (Billy H.C. Kwok/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.