• Mondo
  • mercoledì 7 agosto 2019

Martedì sera a Times Square c’è stato un momento di panico collettivo quando il rumore di alcune motociclette è stato scambiato per una sparatoria

Martedì sera le persone che si trovavano a Times Square, il famoso incrocio di Manhattan, a New York,  si sono spaventate per aver scambiato il rumore di alcune motociclette per degli spari. È successo intorno alle 22, quando in Italia erano le 4 di mercoledì. Le persone spaventate si sono messe a gridare «sparatoria!» e a fuggire, ma in breve tempo la polizia ha fatto sapere che non c’era nessun pericolo. Alcune persone sono state leggermente ferite nella calca. Fra la sera di sabato 3 e la mattina di domenica 4 agosto 31 persone sono state uccise in due diverse sparatorie negli Stati Uniti, a El Paso, città del Texas al confine col Messico, e a Dayton, in Ohio.

Fermo immagine del video della fuga da Times Square condiviso su Twitter dall'account The Daniels Group

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.