Cosmo Park a Giacarta (Twitter di @shahrirbahar1)
  • Mondo
  • mercoledì 7 agosto 2019

A Giacarta c’è un intero quartiere sul tetto di un centro commerciale

Ed è probabilmente uno dei posti migliori in cui vivere in città: appartamenti moderni, un po' di verde e zero traffico

Cosmo Park a Giacarta (Twitter di @shahrirbahar1)

A Giacarta, la capitale dell’Indonesia, c’è un intero quartiere costruito sul tetto di un enorme centro commerciale, con appartamenti moderni, un po’ di verde, una piscina e un campo da tennis. Il quartiere, che si chiama Cosmo Park, fu costruito dieci anni fa, ma fino allo scorso giugno è rimasto praticamente sconosciuto al di fuori della città. I giornali indonesiani e internazionali hanno cominciato a parlarne dopo che su Twitter l’account @shahrirbahar1 ne ha pubblicato una foto scattata da un drone, rendendo molto bene l’eccezionalità del bizzarro progetto urbanistico. «Buongiorno Giacarta. Che tipo di persone pensa di sviluppare un complesso residenziale sul tetto di un edificio?».

Cosmo Park, ha raccontato la giornalista del Guardian Kate Lamb, è un posto che c’entra poco con il resto di Giacarta, una megalopoli asiatica abitata da oltre 10 milioni di persone: «è una surreale bolla urbana, dove la vita normale si realizza a un’altitudine anormale». Per arrivare al piano terra in auto, per esempio, i residenti devono scendere una rampa, mentre lungo tutto il perimetro del quartiere è stato messo del filo spinato per evitare che nessuno si sporga e cada dal tetto (e sono dieci piani di altezza).

Il quartiere di Cosmo Park, ha scritto Lamb, potrebbe essere considerato come una distopia postmoderna o un modo ingegnoso per provare ad aggirare gli enormi problemi che da tempo affliggono Giacarta: alluvioni gravi e frequenti, traffico tra i peggiori al mondo, sporcizia, inquinamento altissimo e il fatto che tutto stia sprofondando a un ritmo che non ha eguali in nessuna altra grande città costiera del mondo.

Fazila Kapasi, una residente del quartiere, ha definito Cosmo Park «un’oasi bellissima», per diverse ragioni. Kapasi si è trasferita sei anni fa da Mumbai a Giacarta, insieme al marito: i due hanno scelto Cosmo Park in parte per il timore delle alluvioni, ma nel corso del tempo hanno scoperto diversi altri vantaggi nel vivere così in alto e così isolati dal caos della città. Kapasi ha raccontato di avere un giardino tutto suo, dove ha messo un’amaca e può coltivare melanzane, pomodori e peperoncini. «È molto bello. C’è così tanto spazio per vivere all’aperto, mio figlio può girare in bici. È centrale, è molto sicuro e c’è un vicinato adorabile». France 24 ha scritto che a Cosmo Park vivono per lo più persone che stanno bene economicamente, anche se non straricche, e soprattutto straniere.

Cosmo Park non è l’unico quartiere di questo tipo a Giacarta: ce n’è un altro, costruito dalla stessa società immobiliare di Cosmo Park, la gigantesca Agung Podomoro Group. «Questo però è più popolare», ha detto l’agente immobiliare che ha mostrato il quartiere alla giornalista del Guardian.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.