• Italia
  • lunedì 5 Agosto 2019

Sono iniziati i lavori di smantellamento di un tratto della Tangenziale Est a Roma

Lunedì mattina a Roma sono iniziati i lavori che porteranno allo smantellamento di un tratto della Tangenziale Est della città. Il tratto di strada sopraelevata interessato è lungo 500 metri e si trova nei pressi della stazione Tiburtina. Dello smantellamento si parla da circa vent’anni, da quando nel 2000 la giunta dell’allora sindaco Walter Veltroni approvò l’accordo di programma per la realizzazione della nuova Stazione Tiburtina. Da allora, però, il progetto di abbattere la Tangenziale Est è rimasto fermo, fino all’annuncio dato dalla sindaca Virginia Raggi lo scorso 23 luglio. I lavori di smantellamento costeranno 7,6 milioni di euro e in tutto dureranno circa 450 giorni.

Nella zona interessata dai lavori sono state chiuse le rampe d’accesso alla tangenziale, con conseguenti dirottamenti del traffico su strade laterali. Come spiega il sito del comune di Roma sulla circonvallazione Tiburtina, verso via Salaria, è vietato il transito sulla corsia principale della Tangenziale Est in prossimità dello svincolo Portonaccio–Tiburtina; sulla Circonvallazione Nomentana, in direzione San Giovanni, è vietato percorrere la corsia principale all’altezza del civico 474, in prossimità di via Teodorico, ed è obbligatorio svoltare a destra verso la corsia complanare, con divieto di transito in entrata all’altezza del civico 490-496; su via Tiburtina, in direzione piazzale del Verano, è vietato il transito sulla rampa di immissione della Tangenziale Est, in prossimità di via Masaniello per i veicoli in direzione via Salaria; inoltre è prevista la chiusura della rampa all’altezza di piazzale delle Crociate, in direzione Stadio Olimpico.

(ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)