• Mondo
  • lunedì 5 agosto 2019

È stato condannato a vent’anni di carcere l’uomo che inviò 16 pacchi bomba a critici e avversari del presidente statunitense Donald Trump

Cesar Sayoc, l’uomo che lo scorso ottobre inviò 16 pacchi bomba improvvisati ad altrettanti avversari e critici del presidente statunitense Donald Trump, è stato condannato lunedì a 20 anni di carcere da un tribunale di New York. L’uomo, originario della Florida e di 62 anni, è un sostenitore di Trump che aveva ammesso di aver spedito i pacchi a quelli che considerava suoi “nemici”, tra cui l’ex segretaria di Stato Hillary Clinton, l’ex presidente Barack Obama, altri esponenti del Partito Democratico e diversi personaggi notoriamente critici del presidente statunitense Donald Trump, come l’attore Robert De Niro e il miliardario George Soros. Sayoc aveva diversi precedenti penali e un passato di depressione e problemi di salute mentale.

Fotografia segnaletica di Cesar Sayoc diffusa dall'ufficio dello sceriffo della contea di Broward, in Florida (Broward County Sheriff's Office via Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.