• Mondo
  • domenica 4 Agosto 2019

La Cina interromperà ogni tipo di collaborazione di polizia con la Francia, dice Le Monde

La Cina interromperà ogni tipo di collaborazione di polizia con la Francia. Lo riferisce il quotidiano francese Le Monde, secondo cui la decisione unilaterale della Cina dipenderebbe dal fatto che la Francia ha concesso l’asilo politico a Grace Meng, moglie dell’ex capo dell’Interpol Meng Hongwei, che ora è in carcere in Cina con l’accusa di corruzione.

Meng Hongwei, che ricopriva anche la carica di viceministro della Sicurezza in Cina, aveva smesso di dare notizie di sé lo scorso 25 settembre, dopo un viaggio da Lione (Francia) verso la Cina. Domenica 7 ottobre, l’Interpol aveva annunciato di avere ricevuto le dimissioni di Meng con effetto immediato.
Grace Meng, in quella circostanza, aveva detto pubblicamente che non riceveva da giorni informazioni sul marito e aveva detto di temere per la sua incolumità. Aveva poi chiesto l’asilo politico in Francia, che ha ottenuto lo scorso 15 maggio.

Lo scorso 20 giugno Meng Hongwei ha ammesso di aver ricevuto tangenti durante un’udienza del processo a suo carico per corruzione; secondo le fonti di Le Monde, il governo cinese avrebbe voluto riportare Grace Meng in Cina per processarla come complice del marito.

Grace Meng a Lione: ha chiesto che la sua faccia non venga mostrata (AP Photo/John Leicester, File)