• Sport
  • sabato 3 Agosto 2019

Lionel Messi è stato sospeso per tre mesi dalle partite della nazionale argentina per aver detto che la Copa America era “corrotta”

Il calciatore argentino Lionel Messi è stato sospeso per tre mesi dalle partite della nazionale per aver detto che la Copa America era “corrotta” e che i risultati delle partite erano stati manipolati per favorire il Brasile, che ha organizzato e vinto l’ultima edizione del torneo. Dopo la sconfitta per 2-0 contro il Brasile nella semifinale del torneo, la federazione del calcio argentino aveva accusato l’arbitro di aver favorito il Brasile; pochi giorni dopo, nella finale per il terzo posto tra Cile e Argentina, Messi aveva ripetuto accuse simili dopo essere stato espulso. Aveva parlato di un torneo “corrotto” e aveva accusato gli arbitri e gli organizzatori di averlo manipolato. Messi ha anche ricevuto una multa di 50.000 dollari (44.000 euro): la sospensione gli impedirà di giocare le prossime amichevoli della nazionale argentina, ma non le prime partite di qualificazione ai prossimi mondiali, che per l’Argentina cominceranno nel marzo 2020.

Messi, dopo il rigore sbagliato (Mike Stobe/Getty Images)