• Mondo
  • sabato 3 agosto 2019

L’Unione Europea ha scelto Kristalina Georgieva come candidata direttrice del Fondo Monetario Internazionale

L’Unione Europea ha scelto Kristalina Georgieva come candidata direttrice del Fondo Monetario Internazionale (FMI) al posto di Christine Lagarde. Kristalina Georgieva, che compierà 66 anni tra poche settimane, è un’economista bulgara ex vicepresidente della Commissione fra il 2014 e il 2016 e oggi direttrice generale della Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo (la Banca Mondiale). La sua nomina è stata decisa da un voto dei ministri dell’Economia dei paesi dell’Unione Europea, in cui Georgieva ha battuto di poco l’ex ministro delle Finanze olandese Jeroen Dijsselbloem.

La direzione del FMI è un incarico che per un patto con gli Stati Uniti viene di fatto scelto dall’Unione Europea, anche se dovrà passare per un voto formale dei membri del FMI. Il voto di conferma di Georgieva sarà il prossimo ottobre: perché possa assumere l’incarico, comunque, il FMI dovrà cambiare le sue regole che al momento escludono dalla direzione chi abbia più di 66 anni. I giornali scrivono tuttavia che il sostegno degli Stati Uniti alla candidatura di Georgieva non è certo e che il presidente statunitense Donald Trump potrebbe decidere di proporre un suo candidato.

Kristalina Georgieva (Ulet Ifansasti/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.