• Mondo
  • venerdì 2 agosto 2019

L’unico deputato nero del Partito Repubblicano statunitense non si ricandiderà alle elezioni del 2020

Will Hurd, l’unico deputato nero attualmente eletto alla Camera col Partito Repubblicano statunitense, ha annunciato che non si ricandiderà alle elezioni del 2020. Hurd ha 41 anni, è in carica dal 2015 e prima di entrare in politica lavorava come agente sotto copertura per la CIA. In un comunicato stampa diffuso stamattina, Hurd non spiega i motivi dietro alla sua decisione, limitandosi a dire che cercherà «opportunità professionali fuori dal Congresso per risolvere i problemi all’intersezione fra tecnologia e sicurezza nazionale», i temi di cui si è occupato di più in questi anni. CNN descrive Hurd come un moderato e uno dei pochi Repubblicani a condannare la retorica radicale e razzista del presidente Donald Trump.

Il New York Times fa notare che l’annuncio di Hurd «ha reso chiaro che l’obiettivo dei Repubblicani di riconquistare il controllo della Camera e diversificare i suoi eletti sta diventando sempre più difficile». Due delle tredici deputate Repubblicane uscenti hanno già detto che non si ricandideranno alle elezioni del 2020 – quando si voterà per rinnovare tutti i seggi della Camera, oltre che per il nuovo presidente – e lo stesso hanno fatto sapere diversi deputati moderati.

(Chip Somodevilla/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.