Primo Levi nel 1984 (AP Photo)
  • cit
  • mercoledì 31 luglio 2019

Potrebbe capitare ancora

Lo diceva Primo Levi, che nacque cento anni fa, sopravvisse ad Auschwitz e passò il resto della vita a raccontare agli altri cos'era stato

Primo Levi nel 1984 (AP Photo)

Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre.

Dall’appendice di Se questo è un uomo di Primo Levi, che nacque a Torino il 31 luglio 1919, cent’anni fa.

Gli ultimi giorni di Primo Levi

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.