• Mondo
  • lunedì 29 luglio 2019

Il direttore dell’Intelligence degli Stati Uniti, Dan Coats, lascerà il suo incarico il 15 agosto

Dan Coats, attuale direttore dell’intelligence nazionale degli Stati Uniti (quella internazionale è competenza della CIA), lascerà il suo incarico il prossimo 15 agosto. Lo ha annunciato il presidente statunitense Donald Trump, che ha aggiunto che il suo posto verrà preso da John Ratcliffe, deputato della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Texas. Si parlava da tempo di questo possibile avvicendamento, soprattutto a causa dei cattivi rapporti di Coats con Trump. In più occasioni, infatti, Coats – un politico Repubblicano rispettato e di lungo corso – aveva pubblicamente espresso pareri contrastanti con quelli del presidente su diverse questioni: aveva manifestato per esempio dubbi sulle reali intenzioni della Corea del Nord di avviare un processo di denuclearizzazione, e criticato apertamente le interferenze della Russia nella campagna elettorale del 2016.

Al contrario Ratcliffe, che fa parte della commissione Giustizia della Camera, di recente si è distinto per aver difeso Trump durante la deposizione del procuratore speciale Robert Mueller, criticando i metodi utilizzati da Mueller durante le indagini e accusandolo di aver detto di non poter esonerare Trump dall’accusa di intralcio alla giustizia perché la sua innocenza non può essere dimostrata. «Sono d’accordo con il capo della commissione quando dice che Donald Trump non può essere al di sopra della legge. Non lo è. Ma è certo che non può essere nemmeno al di sotto»,  aveva detto Ratcliffe.

(AP Photo/Jose Luis Magana)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.