Il distributore colpito dalla tromba d'aria a Fiumicino (ANSA/DARIO NOTTOLA)
  • Italia
  • domenica 28 Luglio 2019

C’è stata una tromba d’aria a Fiumicino, in provincia di Roma

Una donna è morta sabato notte dopo che la sua Smart è stata sbalzata a decine di metri di distanza

Il distributore colpito dalla tromba d'aria a Fiumicino (ANSA/DARIO NOTTOLA)

Nella notte tra sabato e domenica una tromba d’aria ha colpito il litorale nord di Roma, tra Fiumicino e Focene, uccidendo una donna di 27 anni. La donna, la cui identità non è stata ancora diffusa, era a bordo della sua Smart in via Coccia di Morto, a lato dell’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. Con l’intensificarsi del vento aveva deciso di ripararsi nel parcheggio di un distributore di benzina: la tromba d’aria ha però sollevato la sua auto, ha scritto Repubblica, sbalzandola a decine di metri di distanza, «oltre un canale di bonifica ed una recinzione». L’aeroporto di Fiumicino ha sospeso i voli per alcune ore, ma domenica mattina il traffico aereo è ripreso regolarmente (una pista però è ancora chiusa).

La tromba d’aria ha provocato anche diversi danni a case e auto nella zona dove è morta la donna. Nel descrivere il distributore di benzina dove si era fermata la Smart, il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, ha detto domenica: «Sembra un teatro di guerra». Dopo l’incidente, le autorità hanno chiuso il traffico di via Coccia di Morto.

Le forti piogge hanno provocato danni e disagi anche a Roma. Il Messaggero ha scritto che le stazioni della metro A di Repubblica e Cipro sono state chiuse a causa di allagamenti. In zona Battistini, in via Andrea Verga (ovest di Roma), è crollato un muro di contenimento di un palazzo, i seminterrati si sono allagati e i vigili del fuoco hanno fatto allontanare i residenti per ragioni di sicurezza.