• Mondo
  • sabato 27 Luglio 2019

Due persone sono morte in un locale di Gwangju, in Corea del Sud, a causa del crollo di una balconata interna

Nella notte tra venerdì e sabato due persone sono morte e altre dieci sono state ferite a causa del crollo di una balconata interna di un locale della città di Gwangju, in Corea del Sud. Al momento del crollo nel locale c’erano anche diversi nuotatori che stanno partecipando ai campionati mondiali di nuoto in corso proprio in Corea del Sud, ha scritto l’agenzia Yonhap: otto di loro sono stati feriti, e secondo Yonhap sarebbero tre statunitensi, due neozelandesi, un italiano e un brasiliano. Il Comitato organizzatore dei mondiali ha confermato il ferimento di otto atleti e ha detto che sette sono già tornati al Villaggio che li sta ospitando, mentre uno ha avuto bisogno di un intervento di sutura per la lacerazione di una gamba: di nessuno è stata rivelata l’identità.

Non sono ancora chiare le cause del crollo, ma l’ipotesi più probabile è che sia stato provocato dalle troppe persone che si trovavano in quel momento sul balcone.

Il locale Coyote Ugly a Gwangju, dove nella notte tra venerdì e sabato è crollata una balconata interna (Justin Heiman/Getty Images)