Silvio Berlusconi è stato condannato per diffamazione per aver dato del “fallito” a Renato Soru nel 2009

L’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è stato condannato per diffamazione per aver dato del “fallito” all’ex governatore della Sardegna Renato Soru: lo ha deciso il tribunale civile di Cagliari, che ha condannato Berlusconi a un risarcimento di 40mila euro, oltre al pagamento delle spese legali.

L’episodio risale al 2009, durante la campagna elettorale per le elezioni regionali sarde: in due diverse occasioni, parlando coi giornalisti, Berlusconi accusò Soru di essere «un fallito» per come aveva guidato le sue aziende e per la sua carriera politica nel Partito Democratico. «È fallito come imprenditore perché ha venduto le sue azioni a più di cento euro, pensate a quei poveracci che le hanno comprate, lui le ha vendute e si è arricchito» aveva detto Berlusconi in un caso. Gli avvocati di Soru avevano chiesto un risarcimento di 2 milioni di euro.

(ANSA/MASSIMO PERCOSSI)