• Mondo
  • mercoledì 17 luglio 2019

È morto l’ex giudice della Corte Suprema statunitense John Paul Stevens

John Paul Stevens, ex giudice della Corte Suprema statunitense, è morto a 99 anni: era stato in carica per 35 anni, dal 1975 al 2010, entrando su nomina del presidente Gerald Ford e come avvocato considerato un Repubblicano moderato, ma spostandosi man mano su posizioni sempre più progressiste diventando alla fine uno dei membri più di sinistra su questioni come diritti civili, regolamenti ambientali e laicità dello stato. Tra le altre, Stevens prese parte alla decisione del 2000 con la quale venne sospeso il riconteggio dei voti della Florida alle presidenziali tra George W. Bush e Al Gore, esprimendosi negativamente. Stevens è stato il secondo più longevo giudice della Corte Suprema, con i suoi 35 anni di servizio, e il secondo membro più anziano di sempre, con i suoi 90 anni.

(Bill Clark/CQ Roll Call via AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.