• Sport
  • domenica 7 Luglio 2019

C’è una nuova indagine sulla morte del calciatore Davide Astori

La procura di Firenze ha aperto una nuova indagine sulla morte del capitano della Fiorentina Davide Astori, avvenuta il 4 marzo 2018. Ad essere indagati per il reato di falso sono due medici che secondo la procura avrebbero retrodatato un documento clinico per far sembrare che Astori fosse stato sottoposto a un esame cardiaco che invece non era stato effettuato. Uno dei due medici, Giorgio Galanti, è già indagato nell’altro filone che sta seguendo la procura. Una perizia aveva stabilito che la morte di Astori fosse stata provocata da un difetto cardiaco che aveva causato una tachiaritmia, cioè l’accelerazione dei battiti del cuore

(GettyImages)