Un uomo che aveva denunciato Kevin Spacey per molestie sessuali ha rinunciato alla richiesta di risarcimento danni

Un uomo che aveva denunciato l’attore Kevin Spacey per averlo molestato sessualmente nel 2016 in un bar a Nantucket, in Massachusetts, ha rinunciato alla richiesta di risarcimento danni contro di lui. Il suo avvocato non ha dato spiegazioni per la decisione. Spacey dovrà comunque affrontare le accuse penali legate al caso, per cui si era dichiarato innocente lo scorso gennaio. Stando alle leggi statunitensi, l’accusatore non potrà chiedere il risarcimento in futuro. È il figlio di Heather Unruh, una conduttrice televisiva di Boston: aveva raccontato che Spacey aveva fatto ubriacare il figlio e poi l’aveva aggredito sessualmente nel ristorante in cui lavorava.

Kevin Spacey in tribunale a Nantucket, Massachusetts, 7 gennaio 2019 (Nicole Harnishfeger-Pool/Getty Images)