• Mondo
  • giovedì 4 luglio 2019

Boeing donerà 100 milioni di dollari alle famiglie delle vittime dei due incidenti dei 737 Max

Boeing, la grande società statunitense costruttrice di aeroplani, ha annunciato che donerà complessivamente 100 milioni di dollari (circa 90 milioni di euro) alle famiglie delle persone morte nei due incidenti dei suoi 737 Max, avvenuti uno a ottobre in Indonesia e l’altro lo scorso marzo in Etiopia. Boeing ha detto che la cifra verrà distribuita un po’ alla volta in vari anni e servirà a aiutare economicamente le famiglie coinvolte negli incidenti, finanziando l’istruzione e altri programmi di sostegno. «Le famiglie e le persone care di chi era a bordo hanno le nostre più sentite condoglianze e ci auguriamo che questa iniziativa possa aiutarli a trovare conforto», ha detto Dennis Muilenburg, CEO di Boeing. In tutto le persone morte nei due incidenti sono 346 e dallo scorso marzo tutti i Boeing 737 MAX  del mondo sono bloccati a terra, dopo che è emerso che gli incidenti erano stati causati da un problema a un sistema antistallo tipico di quel nuovo modello di aereo.

Weekly Post #16 – Storia di un Boeing fatto di fretta

(AP Photo/Kin Cheung, File)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.