È morto il disegnatore argentino Guillermo Mordillo

È morto a 86 anni il disegnatore argentino Guillermo Mordillo, uno dei più noti illustratori degli anni Settanta e Ottanta. Mordillo è morto domenica nella sua casa di Mallorca, in Spagna. Era nato a Buenos Aires nel 1932 da una famiglia di immigrati spagnoli. Iniziò a lavorare come illustratore di libri per l’infanzia appena finiti gli studi e per i primi anni ebbe impieghi tra l’Argentina e il Perù. Negli anni Sessanta ottenne un lavoro alla Paramount di New York, dove lavorò come disegnatore per i cartoni animati Braccio di Ferro e Little Lulu. In quegli anni iniziò la produzione dei suoi famosi disegni umoristici composti prevalentemente in tavole colorate con animali molto rotondeggianti e umani coi nasoni sferici, con i quali poi si procurò collaborazioni con i giornali europei Paris Match e Stern e il suo tratto divenne familiare in tutto il mondo.

(Matthias Hiekel/picture-alliance/dpa/AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.