Jony Ive lascerà Apple

Di cui è stato il capo dei designer per quasi trent'anni, aiutando Steve Jobs a farla diventare quello che è oggi

Jony Ive, il famosissimo capo dei designer di Apple, lascerà l’azienda nei prossimi mesi dopo quasi trent’anni. Lo ha annunciato la stessa Apple, comunicando che Ive fonderà un suo studio di design con cui vuole portare avanti dei progetti personali, ma che allo stesso tempo il nuovo studio avrà Apple tra i principali clienti: la collaborazione tra Ive e Apple, quindi, continuerà. Il CEO di Apple Tim Cook ha detto: «Jony è unico nel mondo del design e il suo ruolo nella rinascita di Apple non può essere sottovalutato», e ha aggiunto che «Apple continuerà a beneficiare del talento di Jony lavorando direttamente con lui su progetti esclusivi».

Jony Ive entrò a far parte di Apple nel 1992 ed ebbe un rapporto stretto e confidenziale con il cofondatore di Apple Steve Jobs, che tornò a guidare la compagnia nel 1997. Dalla fine degli anni Novanta in poi contribuì alla progettazione di tutti i prodotti più noti di Apple, a partire dall’iMac del 1998, passando per l’iPod e finendo con l’iPhone: è il principale artefice della caratteristica tipica degli oggetti di Apple, che uniscono funzionalità e bellezza nelle linee. Negli ultimi anni ha lavorato anche alla progettazione di Apple Park, la nuova sede della società.

(Brian Ach/Getty Images for The New Yorker)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.