• Mondo
  • venerdì 21 Giugno 2019

Più di 500 avvoltoi sono morti avvelenati in Botswana

Più di 500 avvoltoi di specie in via d’estinzione sono morti in un’area protetta del distretto Centrale del Botswana dopo aver mangiato le carcasse avvelenate di tre elefanti, secondo quanto riferito dal governo del paese in un comunicato. Gli animali morti sono 537 avvoltoi di varie specie e due aquile rapaci. Secondo l’African Wildlife Foundation (AWF), un’organizzazione internazionale per la preservazione delle fauna, l’avvelenamento degli avvoltoi è una pratica comune da parte dei bracconieri, che uccidendoli evitano che questi si avventino sulle carcasse degli elefanti uccisi da loro, attirando l’attenzione delle forze di sicurezza. Tra gli avvoltoi morti c’erano 468 grifoni dorsobianco africani (Gyps africanus), 17 avvoltoi testabianca (Trigonoceps occipitalis) e 28 esemplari di capovaccaio pileato (Necrosyrtes monachus), tutte specie dichiarate in “condizioni critiche” dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN).

Un esemplare di grifone dorsobianco africano (Wikimedia)