• Mondo
  • giovedì 20 giugno 2019

Gli Stati Uniti hanno deciso di rendere meno stringenti le regole sulle emissioni di CO2 da parte delle centrali a carbone

L’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA) degli Stati Uniti ha deciso di imporre nuove e meno stringenti regole sulle emissioni di CO2 da parte delle centrali a carbone. Le nuove regole sono molto più permissive rispetto a quelle che erano state imposte dal Clean Power Plan (CPP) voluto nel 2015 da Barack Obama. Secondo le nuove regole decise dall’EPA, gli stati degli Stati Uniti possono decidere da soli quali standard e quali limiti imporsi per le emissioni delle loro centrali. Durante la campagna elettorale Trump aveva insistito molto sulla volontà di cambiare le regole volute da Obama e di aiutare le centrali a carbone.

George Frey/Getty Images

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.