• Sport
  • mercoledì 19 giugno 2019

Michel Platini è stato rilasciato

L'ex presidente della UEFA è stato interrogato nell'ambito delle indagini sulla scelta del Qatar come paese ospitante dei Mondiali del 2022

È stato rilasciato nella notte Michel Platini, l’ex calciatore francese ed ex presidente della UEFA che ieri era stato fermato e interrogato dalla polizia francese nel comune di Nanterre, vicino a Parigi, nell’ambito delle indagini sull’assegnazione dei Mondiali di calcio del 2022 al Qatar. La procura francese, scrive Le Mondesta indagando per corruzione, associazione a delinquere e traffico di influenze in merito alla scelta del paese ospitante dei Mondiali del 2022, e ha interrogato Platini in quanto aveva votato a favore del Qatar. Il suo avvocato, William Bourdon, ha detto che il suo assistito è stato rilasciato senza nessun’accusa, aggiungendo che è stato fatto “molto rumore per nulla”.

L’interrogatorio, scrive sempre Le Monde, aver riguardato un fatto ammesso in passato dallo stesso Platini e risalente al novembre del 2010, quando pranzò all’Eliseo insieme all’allora presidente Sarkozy e all’emiro qatariota Tamim bin Hamad Al Thani. L’incontro fra i tre si tenne a circa un mese di distanza dall’assegnazione dei Mondiali. A quel pranzo partecipò anche Sophie Dion, consigliera di Sarkozy per lo sport, interrogata e in seguito rilasciata anche lei insieme a Platini.

(AP Photo/ Francois Mori)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.