Le prime pagine di oggi

I nuovi aiuti all'economia prospettati da Draghi, le accuse di corruzione a Platini, e la moneta di Facebook

L’apertura della maggior parte dei giornali di oggi è dedicata a notizie legate all’economia: le parole del presidente della Banca Centrale Europea Draghi (criticate dal presidente degli Stati Uniti Trump) che ha ipotizzato di ridurre i tassi di interesse e di avviare nuovamente il Quantitative easing, l’acquisto di titoli di stato dei paesi dell’Unione Europea in difficoltà, la trattativa fra Italia e Unione Europea per la riduzione del debito, e le discussioni nel governo sulla riduzione delle tasse e sui “minibot”. Il Messaggero apre con un articolo del suo direttore che chiede le dimissioni della sindaca di Roma Raggi, il Dubbio si occupa delle possibili modifiche alle norme sulle intercettazioni, il Fatto titola sulla proposta del Movimento 5 Stelle sul salario minimo, e Libero commenta i dati dell’ISTAT sull’evasione fiscale.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.