Il romeno Dacian Cioloş è il nuovo capogruppo dei Liberali al Parlamento Europeo

È un ex primo ministro romeno che viene dal centrodestra, ma che da qualche mese era molto vicino a Macron

Il romeno Dacian Cioloş è il nuovo presidente del gruppo politico Renew Europe al Parlamento Europeo, che rappresenta i partiti di ispirazione liberale fra cui En Marche del presidente francese Emmanuel Macron.

Cioloş ha 49 anni, ha lavorato per molto tempo come agronomo ed è stato primo ministro della Romania fra il 2015 e il 2017. In passato era stato vicino al Partito Popolare Europeo, di centrodestra. A dicembre del 2018 aveva fondato un partito di centro, il Partito della Libertà, dell’Unità e della Solidarietà, e si era progressivamente avvicinato a Macron e a En Marche, da cui ha ricevuto l’appoggio ufficiale.

Cioloş ha battuto l’europarlamentare olandese Sophie in ‘t Veld, che era appoggiata soprattutto dai Liberal-Democratici britannici, e l’europarlamentare svedese Fredrick Federley.

Cioloş era diventato il favorito a ottenere l’incarico di capogruppo dopo il ritiro della candidatura di Nathalie Loiseau, europarlamentare di En Marche e stretta collaboratrice di Macron, che si era tirata indietro dopo aver fatto una figuraccia durante un’intervista con alcuni giornalisti (Loiseau pensava di parlare in via confidenziale, e aveva parlato male di vari altri politici europei).

 

(Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.