• Mondo
  • lunedì 17 Giugno 2019

L’Iran dice che nei prossimi 10 giorni supererà i limiti di uranio arricchito previsti dall’accordo sul nucleare iraniano del 2015

Un portavoce dell’Organizzazione Iraniana per l’Energia Atomica ha detto che nei prossimi dieci giorni l’Iran supererà i limiti di uranio arricchito previsti dallo storico accordo sul nucleare iraniano firmato nel 2015: «Abbiamo quadruplicato il livello di arricchimento, e lo abbiamo aumentato ancora di più recentemente, e in 10 giorni supereremo il limite di 300 kg di riserve di uranio. C’è ancora tempo, se i paesi europei agiscono».

È l’ultimo sviluppo della crisi in corso tra Iran e Stati Uniti, iniziata con la decisione del governo di Donald Trump di ritirare gli Stati Uniti dallo storico accordo sul nucleare iraniano firmato nel 2015, e che prevedeva tra le altre cose una riduzione significativa della capacità iraniana di arricchire l’uranio (l’arricchimento dell’uranio è un passaggio necessario per la costruzione della bomba atomica). La crisi si era ulteriormente aggravata la scorsa settimana, dopo che gli Stati Uniti avevano accusato l’Iran di essere dietro agli attacchi contro due petroliere nel golfo dell’Oman.

Con l’annuncio di lunedì, l’Iran ha fatto direttamente appello ai paesi dell’Unione europea – che fanno ancora parte dell’accordo – perché intervengano per ripristinare il commercio internazionale del paese e per contenere gli effetti delle sanzioni statunitensi. La minaccia è di far saltare l’accordo superando i limiti, se questo non avverrà.

Uno stabilimento per l'arricchimento dell'uranio ad Arak, in Iran. (Hamid Foroutan/ISNA via AP, File)
TAG: