• Mondo
  • domenica 16 giugno 2019

L’Etiopia ha di nuovo bloccato Internet

E di nuovo per evitare la diffusione in rete degli esami di fine anno scolastico, sembra

Per quattro giorni il governo dell’Etiopia ha bloccato le connessioni Internet in tutto il paese, e continua a bloccare i servizi di messaggistica, apparentemente nel tentativo di evitare la diffusione in rete del testo degli esami di fine anno scolastico. Sia il governo del paese che la compagnia telefonica nazionale non hanno diffuso nessuna comunicazione, come avevano fatto in passato in circostanze simili, per esempio nel 2016 e nel 2017. Il nuovo primo ministro Abiy Ahmed negli ultimi mesi aveva dato maggiore libertà di espressione ai cittadini e alla stampa, permettendo di nuovo l’accesso a siti Internet prima bloccati o inaccessibili. Giovedì il Parlamento dell’Etiopia ha approvato una legge che dovrebbe liberalizzare il settore telefonico, permettendo così in futuro agli operatori stranieri – più indipendenti della compagnia statale – di offrire i loro servizi ai cittadini.

 

Abiy Ahmed (SAMUEL GEBRU/AFP/Getty Images)
TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.