• Mondo
  • lunedì 10 giugno 2019

L’ex presidente pakistano Asif Ali Zardari è stato arrestato a Islamabad con l’accusa di riciclaggio di denaro

L’ex presidente pakistano Asif Ali Zardari è stato arrestato lunedì mattina a Islamabad, la capitale del Pakistan, con l’accusa di riciclaggio di denaro. L’arresto è avvenuto dopo che l’Alta Corte pakistana aveva rifiutato la richiesta di estendere ulteriormente la libertà su cauzione per lui e sua sorella, entrambi accusati di vari reati. Zardari aveva già trascorso del tempo in prigione per accuse di corruzione negli anni Novanta e Duemila.

Zardari fu presidente del Pakistan dal 2008 al 2013, dopo l’uccisione dell’ex prima ministra Benazir Bhutto, sua moglie. Bilawal Bhutto Zardari, suo figlio, è attualmente il leader del Partito Popolare pakistano, di opposizione.

Asif Ali Zardari (AP Photo/B.K. Bangash)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.