• Mondo
  • martedì 4 Giugno 2019

Il diplomatico nordcoreano dato per morto dopo le trattative con gli Stati Uniti in realtà è vivo, dice CNN

Il diplomatico nordcoreano che nei giorni scorsi era stato dato per morto dopo le trattative con gli Stati Uniti in realtà sarebbe vivo, hanno detto a CNN diverse fonti.

La notizia della morte di Kim Hyok-chol era stata data da Chosun Ilbo, il principale quotidiano sudcoreano, e ripresa da diversi giornali internazionali (anche se con molte cautele da quelli più affidabili, dato che già in passato notizie del genere si sono rivelate false). Secondo Chosun Ilbo, Kim Hyok-chol era stato condannato a morte insieme ad altri diplomatici dopo che i colloqui sul nucleare tenuti con gli Stati Uniti alla fine di febbraio ad Hanoi, in Vietnam, sono stati considerati un fallimento.

Un altro diplomatico che secondo Chosun Ilbo era stato emarginato e spedito in un campo di lavoro, Kim Yong-chol, è stato mostrato domenica dai media della Corea del Nord a un concerto insieme ad altri importanti funzionari. Il fatto che Kim Yong-chol fosse presente al concerto non esclude comunque che abbia passato un periodo di tempo in un campo di lavoro.

(Drew Angerer/Getty Images)