• Sport
  • martedì 28 maggio 2019

I diritti di immagine e la proprietà intellettuale di “Sports Illustrated” sono stati venduti per 110 milioni di dollari

La casa editrice Meredith ha venduto i diritti di immagine e la proprietà intellettuale della famosa rivista Sports Illustrated alla società di investimenti Authentic Brands Group per 110 milioni di dollari (circa 100 milioni di euro). La vendita è stata annunciata lunedì sera: in base agli accordi Meredith continuerà a pubblicare la rivista bisettimanale e a curare il sito online di Sports Illustrated, almeno per i primi due anni, pagando una licenza ad Authentic Brands Group per poterne sfruttare il marchio.

Meredith aveva comprato Sports Illustrated nel novembre del 2017 assieme ad altre riviste del marchio Time Inc. per 2,8 miliardi di dollari, insieme anche ai molti debiti di quelle testate. A marzo 2018, Tom Harty, amministratore delegato di Meredith, aveva spiegato di voler pianificare la vendita di TimeSports IllustratedFortune e Money, perché la sua casa editrice era specializzata nelle riviste di lifestyle e casalinghi.

Time è stato venduto a Marc Benioff, amministratore delegato della società di software Salesforce, e Fortune a Chatchaval Jiaravanon, la cui famiglia controlla una delle più grandi aziende della Thailandia. Meredith ha inoltre annunciato che non stamperà più la versione cartacea di Money.

L'ex quarterback dei Denver Broncos, Peyton Manning riceve tre in regalo tre copertine di Sports Illustrated. (AP Photo/Wade Payne)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.