• Mondo
  • martedì 28 Maggio 2019

Un uomo che aveva ingoiato 246 pacchetti di cocaina è morto durante un volo aereo tra Bogota e Tokyo

Un cittadino giapponese che aveva ingoiato 246 pacchetti di cocaina è morto venerdì scorso dopo un atterraggio di emergenza in Messico, durante un volo aereo tra Bogota, in Colombia, e Tokyo, in Giappone. L’uomo, un 42enne identificato solo come Udo N., ha cominciato ad avere convulsioni dopo che l’aereo di linea su cui viaggiava era ripartito da uno scalo a Città del Messico. Poco dopo, l’aereo ha chiesto di poter fare un atterraggio di emergenza nel nord del Messico ma quando sono arrivati i soccorritori l’uomo era già morto. L’autopsia ha mostrato che l’uomo aveva ingoiato 246 pacchetti delle dimensioni di 1 cmx2,5cm che contenevano cocaina: una tecnica molto usata dai trafficanti di droga. La causa della morte è stata individuata in una overdose di droga.

(Foto diffusa dalla Procura dello stato messicano di Sonora)