• sabato 25 maggio 2019

Un avvocato austriaco ha fatto sapere di essere dietro al video che ha messo nei guai il vicecancelliere Heinz-Christian Strache

Un avvocato austriaco ha fatto sapere di essere dietro al video che ha messo nei guai il vicecancelliere Heinz-Christian Strache, del partito di destra radicale FPÖ, che la settimana scorsa si è dimesso dopo essere stato ripreso mentre prometteva favori alla finta nipote di un oligarca russo. L’avvocato si chiama Ramin Mirfakhrai e secondo un comunicato stampa che ha diffuso ha definito il video «un progetto pianificato dalla società civile realizzato con un approccio giornalistico», senza aggiungere molti dettagli. Johann Gudenus, un altro politico dell’FPÖ che compare nel video, ha confermato che fu l’avvocato a mettere in contatto lui e la donna.

(Michael Gruber/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.