• Mondo
  • martedì 14 maggio 2019

La Corea del Nord ha chiesto che gli Stati Uniti restituiscano la nave cargo sequestrata la scorsa settimana

La Corea del Nord ha chiesto che gli Stati Uniti restituiscano la nave cargo sequestrata nell’Oceano Pacifico perché stava trasportando carbone, violando le sanzioni internazionali nei confronti del paese. Il sequestro vero e proprio della nave era avvenuto nell’aprile 2018 in Indonesia, ma la scorsa settimana gli Stati Uniti l’avevano presa in custodia e portata nelle isole Samoa Americane. In una nota pubblicata dall’agenzia di stampa nordcoreana KCNA, un portavoce del ministero degli Esteri ha definito il sequestro un atto “illecito e oltraggioso” che mina i rapporti tra i due paesi e i progressi fatti a partire dal primo storico incontro tra Donald Trump e Kim Jong-un lo scorso giugno. «Gli Stati Uniti dovrebbero valutare attentamente quali conseguenze potrebbe avere la loro rapina alla luce del sole nella situazione politica attuale e dovrebbero rispedire indietro la nave senza esitazioni» si legge nel comunicato.

(AP Photo/Fili Sagapolutele)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.