• Mondo
  • venerdì 10 maggio 2019

In Nigeria sono stati liberati quasi 900 bambini che erano stati arruolati per combattere contro Boko Haram

La Civilian Joint Task Force (CJTF), una milizia che opera nel nord-est della Nigeria, ha liberato 894 bambini che aveva arruolato come soldati per combattere contro il gruppo terroristico islamista di Boko Haram. Lo ha riferito una nota dell’UNICEF, secondo cui tra il 2013 e il 2017  più di 3.500 bambini sarebbero stati reclutati dalla milizia. Con quelli di oggi sono 1.727 i bambini liberati dal CJTF a partire dal settembre 2017, cioè da quando la milizia ha firmato un accordo per smettere di reclutare bambini. I bambini liberati oggi, fa sapere UNICEF, beneficeranno di programmi di reintegrazione «per aiutarli a tornare alla vita civile, trovare nuove opportunità per il proprio sviluppo e contribuire a portare una pace duratura in Nigeria».

(AP Photo/Jossy Ola)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.