In Cina si fa moltissimo shopping online: questo è un magazzino pre-consegne a Taiyuan, nel nord del paese, il 16 gennaio 2019 (ANSA/Xinhua via ZUMA Wire)

4 cose che abbiamo comprato ad aprile

Una per piedi, due per barbe e una per zaini

In Cina si fa moltissimo shopping online: questo è un magazzino pre-consegne a Taiyuan, nel nord del paese, il 16 gennaio 2019 (ANSA/Xinhua via ZUMA Wire)


Quasi ogni giorno nella redazione del Post arrivano pacchi e pacchetti. A volte è il compleanno di qualcuno e sono regali, molto più di frequente sono vestiti, scarpe, libri, cavetti per smartphone e vari altri tipi di oggetti acquistati online: in redazione c’è sempre qualcuno che prende le consegne, a Milano è facile far arrivare le cose per posta e chi ha tempo per andare nei negozi in cui si entra dalla porta? La maggior parte delle cose che arrivano sono interessanti solo per chi le ha comprate, ogni tanto però qualcuna, per qualche ragione, attrae l’attenzione di tutta la redazione o di una sua parte: perché è un oggetto originale o strano, perché molto funzionale o semplicemente bello, oppure perché per qualche ragione chi l’ha acquistato si sente di pubblicizzarlo con entusiasmo.

Qui si parla di tre oggetti di questo genere (tutti nella categoria delle cose utili, straordinariamente) arrivati in un pacco questo mese, in breve. Magari possono esservi d’aiuto se il compleanno di un vostro caro amico, parente o vicino di casa si avvicina. Se invece piace a voi, mettetelo in una wishlist e poi diffondetene il link un mese prima del vostro, di compleanno.

Le Adilette
Sono le storiche ciabatte di Adidas, in circolazione dal 1972 ma ritornate particolarmente di moda negli ultimi anni con l’affermarsi del cosiddetto athleisure. Secondo il redattore che ha iniziato a usarle con grande soddisfazione «sono la cosa più comoda che esista, tipo le Birkenstock»: è un po’ una contraddizione, ma non volevamo smorzare il suo entusiasmo facendoglielo notare. Non hanno un aspetto particolarmente originale, sono piuttosto aderenti all’idea platonica delle ciabatte, ma sono particolarmente comode per la qualità della suola ergonomica, con una parte rialzata per l’arco plantare. Il redattore dice anche che «vanno bene per ogni occasione, puoi andarci a mare, usarle come pantofole, uscirci se sei uno di quelli che non si vergognano» (come Mark Zuckerberg o molti rapper, che le mettono addirittura con i calzini) e sostiene che non userà «mai più altro tipo di ciabatte o infradito o qualsiasi altra cosa».

Ora Consumismi ha una sua newsletter, gratis

Ci sono di tantissimi colori diversi ed esistono anche alcune versioni speciali che Adidas ha fatto in collaborazione con altri marchi, ad esempio Fiorucci. Sul sito di Adidas costano 34 euro e 95: su Amazon si trovano anche alla metà, più o meno.

Un coprizaino
Ultimamente è capitato che piovesse molto a Milano e una redattrice – una dei vari membri della redazione e dei numerosi abitanti di Milano che usano uno zaino Borealis di North Face – si era stancata di arrivare al lavoro con lo zaino bagnato. Un’esperta di zaini di North Face le ha spiegato che i nuovi modelli di Borealis sono molto più impermeabili del suo, che ha cinque anni, ma dato che per il resto funziona benissimo, la redattrice ha deciso di acquistare un coprizaino fatta apposta per la pioggia. Forse, anche per il colore, è più adatto a una foresta pluviale, ma comunque ha azzerato il rischio che un libro o una maglietta di ricambio nella tasca più esterna si bagnino nel tragitto casa-lavoro, quando piove tanto. Sta al suo posto semplicemente con un elastico, quindi si presta anche a zaini di altri marchi. La taglia per il Borealis è la S: normalmente su Amazon costa 15 euro, ma oggi è scontato a 10.

Due cose per persone che hanno la barba
«Ero insoddisfatto della mia barba ma dopo qualche ricerca ho comprato due cose e ora la mia barba è cambiata e così la mia vita»: sembrerebbe una pubblicità, ma se conosceste di persona il redattore che ha letteralmente scritto questa frase, sapreste che lo ha fatto con grande serietà.

La prima cosa è un balsamo al profumo di legno di cedro, eucalipto e rosmarino che dovrebbe stimolare la crescita dei peli (sempre che ce ne siano) e dare colore alla barba: lo fa secondo il redattore che l’ha provato. Non unge come potrebbe far pensare e il profumo non è troppo forte. Costa 20 euro. La seconda cosa è una spazzola con setole di cinghiale — quella che consigliano un po’ tutti — con cui modellare la barba a proprio piacimento. L’aspetto migliora fin dai primi usi, ma non bisogna aspettarsi miracoli: cioè, se non avete barba non ve la farà crescere. Costa 7 euro.

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google.