• Mondo
  • venerdì 26 Aprile 2019

Il Mozambico è stato raggiunto dal ciclone Kenneth, il più forte ad avere mai colpito lo stato africano

Il Mozambico è stato raggiunto dal ciclone Kenneth, definito dai meteorologi il più violento che abbia mai colpito lo stato africano: viaggia a una velocità di 250 chilometri orari e alcune costruzioni nella regione costiera di Cabo Delgado, a nord,  sono già crollate. Nei prossimi giorni si prevedono onde 5 metri più alte del normale e almeno un metro di pioggia (che è più della media annuale nella regione). Cinque settimane fa il ciclone Idai aveva distrutto Beira, una città portuale del Mozambico, e diversi altri insediamenti uccidendo più di mille persone.

Mercoledì il ciclone Kenneth, che si è formato al largo delle coste del Madagascar, è passato sopra le isole Comore uccidendo tre persone. Intanto le autorità si stanno attrezzando per spostare i mezzi di soccorso da Beira. È possibile che il ciclone colpisca anche il sud della Tanzania.

Un uomo in piedi sopra un albero che ha distrutto la sua casa a Moroni, nelle isole Comore, dove il ciclone Kenneth è passato prima di dirigersi in Mozambico. (AP PhotoAnziza M'Changama)