• Mondo
  • martedì 23 aprile 2019

Vladimir Putin e Kim Jong-un si incontreranno il 25 aprile a Vladivostok, in Russia

Il presidente russo Vladimir Putin e il dittatore nordcoreano Kim Jong-un si incontreranno per la prima volta in Russia questa settimana. L’incontro è previsto per giovedì 25 aprile presso l’Università federale dell’Estremo Oriente che ha sede a Vladivostok, città portuale sulla costa pacifica della Russia a un centinaio di chilometri dal confine con la Corea del Nord. L’incontro tra i due leader avverrà a meno di due mesi dal fallimento dei negoziati tra Corea del Nord e Stati Uniti ad Hanoi, in Vietnam. Secondo il Guardian, Kim starebbe cercando l’appoggio di Putin per aggirare le sanzioni imposte dai paesi occidentali, con l’intenzione di concludere accordi commerciali per sviluppare l’economia della Corea del Nord; da parte sua, Putin sarebbe interessato ad assumere un ruolo chiave nei negoziati internazionali con il regime nordcoreano.

Non è la prima volta che un leader della Corea del Nord va in Russia: Kim Jong-il, padre di Kim Jong-un, visitò Vladivostok nel 2002 durante uno dei suoi pochi viaggi all’estero, e tornò in territorio russo nel 2011, durante un viaggio in treno in Siberia, che avvenne poco prima della sua morte.

Un operaio sistema due bandiere, una russa e una della Corea del Nord, lungo la strada che porta a Vladivostok, in vista del summit tra Kim Jong-un e Vladimir Putin. (Kyodo via AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.