Il Partito Democratico ha presentato una mozione di sfiducia al governo legata all’indagine su Armando Siri

Il presidente dei senatori del Partito Democratico Andrea Marcucci ha presentato oggi una mozione di sfiducia nei confronti del governo in relazione all’indagine sul sottosegretario ai Trasporti Armando Siri. Siri, che fa parte della Lega, è indagato per corruzione per l’ipotesi che abbia ricevuto 30.ooo euro dall’imprenditore Paolo Arata per fare approvare una norma su alcuni incentivi per la produzione di energia eolica. La mozione di sfiducia chiede che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte riferisca sulla situazione all’interno del governo dopo la notizia dell’indagine su Siri, a cui il Partito Democratico ha chiesto di dimettersi. Il segretario del PD Nicola Zingaretti ha detto che la mozione di sfiducia è stata una buona idea.

Armando Siri (ANSA/ALESSANDRO DI MEO)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.