• Italia
  • lunedì 1 aprile 2019

Un funzionario del ministero della Salute è stato arrestato con l’accusa di aver sottratto 1,4 milioni di euro allo stato

Un funzionario del ministero della Salute è stato arrestato dalla Guardia di Finanza con l’accusa di aver sottratto 1,4 milioni di euro allo stato, versando sul suo conto rimborsi spesa destinati ad altri dipendenti del ministero. Il funzionario arrestato era uno dei responsabili per la gestione delle pratiche dei rimborsi spesa del personale e secondo la procura di Roma aveva ideato un sistema per appropriarsi di fondi del ministero grazie alla sua approfondita conoscenza dell’apparato burocratico ministeriale. I giornali scrivono che, secondo la procura, gran parte dei soldi sottratti al ministero sono stati usati per giocare a macchinette per il video-poker. Oltre all’arresto del funzionario, è stato disposto il sequestro di alcuni suoi conti correnti e beni immobili e immobili.

(ANSA)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.