Apple ha rinunciato a mettere in vendita la sua base per ricarica wireless, annunciata più di un anno fa

Apple ha annunciato di avere rinunciato a mettere in vendita AirPower, la base per la ricarica senza fili degli iPhone e di altri dispositivi promessa nel 2017. La società ha detto che il prodotto non avrebbe raggiunto i suoi “alti standard di qualità”, al punto da rendere necessaria la chiusura del progetto. AirPower era stata presentata nel settembre del 2017 con l’obiettivo di metterla in vendita nel 2018, cosa che poi non era avvenuta. Gli iPhone X e successivi, gli Apple Watch e la custodia degli AirPods sono compatibili con la ricarica senza fili, ma a oggi i loro proprietari devono usare basi wireless non di Apple. L’azienda aveva progettato la sua AirPower per rendere possibile la ricarica di più dispositivi, e diversi tra loro, contemporaneamente. Lo sviluppo del prodotto si è però rivelato più complesso del previsto, portando infine alla sua cancellazione.

(Apple)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.