È morto a 76 anni il cantante e compositore Scott Walker

È morto a 76 anni il cantante e compositore Scott Walker, nato negli Stati Uniti ma che in seguito ottenne cittadinanza britannica. La morte di Walker è stata annunciata dalla sua etichetta discografica, 4AD. Walker, il cui vero nome era Noel Scott Engel, divenne famoso a metà degli anni Sessanta con il suo gruppo, i Walker Brothers, di cui facevano parte anche John Maus e Gary Leeds. Il trio conquistò il primo posto della classifica britannica con le hit “Make it easy on yourself” e “The sun ain’t gonna shine (Anymore)”. Insieme ai Walker Brothers, Walker incise otto dischi, per poi dedicarsi alla carriera solista: alcuni dei suoi dischi sono considerati i più avventurosi e frenetici dell’epoca, molto ammirati da colleghi e appassionati anche se poco noti al grande pubblico. Il suo ultimo lavoro è stata la colonna sonora del film Vox Lux con Natalie Portman e Jude Law, che era uscita lo scorso dicembre. Le cause della morte non sono ancora state rese note.

Scott Walker negli anni Sessanta. (Bruce Fleming/AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.